Profilo

Profilo SitalfaLa Sitalfa S.p.A. è una società nata per la realizzazione e l'esecuzione diretta dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria di impianti civili ed opere della Sitaf S.p.A.. .
La Sitaf S.P.A. è la società concessionaria dell'autostrada Torino-Bardonecchia (A32), principale arteria della Valle di Susa, e del Traforo Autostradale del Frejus (T4) cogestito con i francesi e importante snodo di interscambio di merci.
La Sitalfa S.p.A. viene costituita nel Luglio 2000 ed è attualmente partecipata per il 100% da capitale pubblico attraverso Sitaf S.p.A.
La Sitalfa operando con Sitaf S.p.A. è riuscita ad affermarsi nella realizzazione di lavori ed opere stradali anche per conto di società qualificate.

In virtù di "Convenzione quadro" con Sitaf è stata affidata alla Sitalfa spa l'attività di manutenzione dell'infrastruttura autostradale.
In quest'ottica è stata conseguita da Sitalfa la nuova Attestazione di Qualificazione alla Esecuzione di Lavori Pubblici, ottenendo il massimo riconoscimento nella categoria che riguarda la costruzione, la manutenzione o la ristrutturazione di interventi per consentire la mobilità su gomma, ferro ed aerea, qualsiasi sia il loro grado d'importanza, completi di ogni opera connessa, complementare od accessoria.
Il costante impegno profuso nelle opere svolte ha permesso a Sitalfa di acquisire un ragguardevole livello di qualificazione, che la pone nel ristretto novero delle imprese che possono vantare il possesso della massima classe di qualificazione definita anche come "illimitata".
La Sitalfa ha sviluppato un piano operativo che ha permesso la realizzazione di nuove opere e progetti nel medio e lungo termine. Ciò ha consentito di eseguire lavori di manutenzione anche da commitenti diversi da Sitaf, quali ANAS, Provincia di Torino, Sviluppo Italia e Comuni.

Proprio grazie all'affidamento di opere da parte della Sitaf, la Sitalfa oggi non si può definire solo come Società di "esecuzione lavori" strutturata esclusivamente per la manutenzione di importanti opere inerenti progetti Sitaf, ma come Società che si pone come obbiettivo sia la realizzazione di tali progetti e sia la realizzazione di nuove opere ( progetti a medio e lungo termine).
In questo scenario la Società ha completato il suo sviluppo e la sua crescita organizzativa in termini di investimenti e di competenze utili. Un ragguardevole traguardo è stato raggiunto nell'anno 2005, quando sono state portate a compimento entro la tempistica prevista le opere per le Olimpiadi Invernali di Torino 2006, anche attraverso il consorzio Duemilasei Scarl, del quale Sitalfa detiene il controllo.
In questo periodo di intensa attività sono state realizzati i lavori della quarta corsia sull'Autostrada A32 e tutti i lavori connessi direttamente o indirettamente alle Olimpiadi Invernali di Torino 2006, quali strade, parcheggi e villaggi per l'evento olimpico.
Si rammenta inoltre l'esecuzione della variante alla S.S. 589 dei Laghi di Avigliana, inaugurata nel gennaio 2006, nell'ambito dei lavori connessi alle Olimpiadi Invernali 2006: opera questa sicuramente complessa, che ha subito notevoli e difficoltose modifiche in corso d'opera, per motivi di ordine tecnico e geologico. Così come altrettanto complessi e di grande impegno sono stati i lavori per il ripristino del Traforo del Frejus successivamente al tragico incidente del 4 giugno 2005, completati in tempi rapidissimi, in seguito ai quali Sitalfa ha ottenuto gli elogi della Società controllante.

Nel Luglio 2006 la controllata "Duemilasei Scarl" è stata posta in liquidazione avendo raggiunto lo scopo sociale: il completamento delle opere connesse alle manifestazioni olimpiche. Nello stesso anno la Sitaf S.p.A. acquisendo l'intera quota del capitale già detenuto da Controlgest, perviene al controllo totalitario; la Sitalfa diviene così di proprietà Sitaf, che diventa socio unico al 100%.Nel corso dell'esercizio 2014 la Società ha effettuato l'acquisizione ramo d'azienda di primaria impresa edile, costituita di una unità produttiva, sita in Salbertrand, attrezzata con impianti per la produzione autonoma di conglomerato bituminoso e calcestruzzo per la manutenzione ordinaria e straordinaria.

Detta acquisizione è stata ritenuta fondamentale nell'interesse della Sitalfa SpA, date le potenzialità di sviluppo da essa derivanti, anche in considerazione dei programmi di interventi sull'Autostrada A32, Traforo T4 ed in generale in Valle di Susa; infatti da una analisi effettuata i lavori di manutenzione e d'investimenti, programmati nel prossimo quinquennio prevedono l'impiego di ingenti quantitativi di conglomerati bituminosi e cementizi.

Inoltre, il ramo in questione comprende la dotazione di numerosi automezzi attrezzati per lo svolgimento delle attività di sgombero neve e trattamenti antigelivi, la cui acquisizione ha incrementato la quota di gestione diretta del servizio con conseguente ulteriore ottimizzazione della redditività economica ed occupazionale.